ANALISI DI MERCATO BITCOIN E CRIPTO PER LA SETTIMANA PASSATA

Buon pomeriggio, l’S&P 500 è salito costantemente durante la settimana a 3.348 entro venerdì sera, recuperando il terreno perduto la scorsa settimana. Al contrario, lo STOXX 600 e il FTSE All-Share All-Share hanno mostrato pochissimi segni di vita, chiudendo la settimana a 362 e 3.294, rispettivamente. In crypto, il bitcoin ha continuato a mostrare livelli di volatilità notevolmente bassi, mentre gli altcoin hanno avuto una borsa mista di una settimana, con Cardano e Binance Coin sulle traiettorie verso l’alto e Chainlink, Tron, Tezos, e Neo tutti hanno preso colpi.

LA SOLIDITÀ DEL BITCOIN DA 10.000 DOLLARI

Bitcoin ha mostrato una notevole coerenza la scorsa settimana, toccando a volte quasi la soglia degli 11.000 dollari, ma passando la maggior parte del tempo a oscillare tra i 10.700 e i 10.800 dollari. C’è stata una certa azione negativa sui prezzi a seguito della notizia che Arthur Hayes, Benjamin Delo e Samuel Reed della BitMEX sono stati incriminati insieme ad un’azione civile della Commodity Futures Trading Commission, ma in generale, il Bitcoin è rimasto stabile per qualche tempo.

È interessante notare che, anche con l’azione di prezzo un po‘ poco brillante, su una nota positiva, la Bitcoin ha aperto e chiuso oltre i 10.000 dollari per 63 giorni di fila – un record. Inoltre, anche la media mobile settimanale di 50 e 200 rimane ai massimi storici, e i fondamentali a catena di cui abbiamo parlato la scorsa settimana continuano a mostrare segni di positività. È incoraggiante che il bitcoin si sia liberato della volatilità per la quale era diventato noto e che ora stia aumentando di valore in maniera incrementale.

TRON E CARDANO STAKING REWARDS INTERESSERANNO ULTERIORMENTE GLI INVESTITORI

Per quanto riguarda l’attualità delle piattaforme software, sia Cardano, che ha recentemente festeggiato il suo triennio, sia Tron consentono agli utenti di delegare i loro diritti di voto per convalidare le transazioni e rendere sicura la rete, ricevendo a sua volta una ricompensa sotto forma di token nativo per averlo fatto grazie ai loro meccanismi di consenso di prova. eToro trasmetterà ora questi premi agli investitori sulla piattaforma in modo automatico, senza che sia necessario alcun input da parte dei nostri utenti.

Abbiamo recentemente rilasciato i dati che mostrano gli asset cripto più scambiati sulla piattaforma per il mese di settembre, con Tron e Cardano che detengono rispettivamente la sesta e la settima posizione. Vedi sotto per ulteriori informazioni e il dataset completo.

Mi aspetto di vedere gli investitori di eToro aprire nuove posizioni in questi crypto-asset o aumentare le loro attuali partecipazioni nei prossimi mesi. La partecipazione è un aspetto entusiasmante e redditizio della prova dei protocolli di partecipazione e non farà altro che alimentare l’interesse nel settore, poiché gli investitori approfittano di un flusso di reddito regolare.

LAGARDE NON VUOLE ESSERE UN RITARDATARIO CBDC

Christine Lagarde, Presidente della Banca Centrale Europea, ha twittato la sua intenzione di continuare a perseguire una moneta digitale della Banca Centrale (CBDC). Questo fa di Lagarde il secondo importante banchiere centrale europeo, dopo il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey, a discutere i vantaggi di una CBDC, evidenziando anche potenziali problemi logistici e l’importanza per tali valute di essere giuridicamente solide.

È positivo continuare a vedere i leader di spicco di queste banche centrali a sostegno di una moneta di banca centrale completamente digitale. Suppongo che un aspetto positivo della pandemia di coronavirus sia che ha evidenziato le inefficienze dell’attuale sistema finanziario e ha accelerato le conversazioni e gli studi di fattibilità per avere una CBDC. Si spera che nel prossimo futuro vedremo che questi verranno testati e utilizzati su piccola scala prima di un’adozione più generalizzata.

I 10 CRYPTOS DI SETTEMBRE INDICANO CHE GLI INVESTITORI STANNO OTTENENDO PROFITTI

Nei dati pubblicati oggi, Bitcoin, Ethereum e XRP sono rimasti i primi tre asset crittografici scambiati sulla piattaforma eToro nel mese di settembre. C’è stato un diffuso calo del volume di trading per nove dei 10 asset cripto, il che suggerisce che gli investitori hanno optato per i profitti a settembre dopo l’eccezionale performance estiva sia del bitcoin che di un certo numero di altcoin.

Nonostante un settembre tranquillo, sappiamo che il settore non rallenta a lungo, e mi aspetto di vedere un certo numero di asset cripto vedere un aumento dell’attività di trading nei prossimi mesi. Questo aumento dell’attività di trading potrebbe essere stimolato dal lancio dei premi di Cardano e Tron.